La Scuola di musica di Pola è l’unica istituzione a indirizzo musicale tra le scuole superiori della Regione Istriana alla quale gravitano ragazzi da diverse parti dell’ Istria .

La Scuola di musica Ivan Matetić-Ronjgov di Pola hanno frequentato e si sono diplomati numerevoli studenti, oggi illustri musicisti e pedagogi in diverse scuole dell’ Istria, della Croazia ed all’estero.

Gli alunni della scuola contribuiscono nella vita culturale della città e della regione partecipando in vari cori e complessi cittadini, in varie orchestre ,d’archi e fisarmoniche, bande d’ ottoni, di Pola, della Croazia e all’estero.

La Scuola di musica si presenta spesso con spettacoli e concerti a Pola, in varie città della Croazia ed all’estero. Gli alunni in varie formazioni scolastiche partecipano regolarmente a concorsi e competizioni dove ottengono risultati notevoli e numerosi premi. L’ anno scolastico 2017/2018. è stato un anno da record per numero di premiazioni su palcoscenici croati e stranieri.

L’educazione musicale in forma istituzionale nella città di Pola si registra da secoli. Dopo la seconda guerra mondiale la priorità della politica culturale ed educativa era l’organizzazione di una rete di sistemi scolastici. Particolare attenzione era rivolta alla formazione di scuole di musica come mezzo di approccio alla musica per giovani provenienti da famiglie operaie con redditi bassi.

Fondando la scuola di musica si doveva raggiungere l’obiettivo di sviluppare le capacità e le abilità musicali nei bambini sotto la guida degli insegnanti. Tuttoggi l’organizzazione delle scuole di musica è rimasta la stessa.

Su iniziativa ed incoraggiamento di musicisti quali vivevano nella città di Pola e per decisione del Comitato popolare cittadino nel 1949 fondarono la Scuola di Musica. La prima assemblea fondatrice del Consiglio degli insegnanti della Scuola di Musica si è tenuta il 10 febbraio 1949.

Dal 1962 la scuola prende il nome di Ivan Matetić- Ronjgov, compositore, insegnante di musica e melografo la quale versatilità della vita e spirito del popolo istriano e delle melodie dell’ Istria ha profondamente influenzato la storia musicale dell’Istria e del Litorale croato. Creò il sistema teoretico che si basa sugli elementi melodici e armonici della serie dei toni chiamato la scala istriana. Dal 2009. il canto istriano a due voci „na tanko i debelo“ ed il suonare sulla scala istriana sono registrati nella lista del patrimonio immateriale dell Unesco. Questa tradizione è viva ancora e fa parte della vita quotidiana dell’Istria e del Litorale croato.

La scuola di musica mantiene la nozione di un luogo unico che da rifugio a tutti coloro a cui la musica nella vita significa qualcosa di più, l’ espressione artistica più immediata dal cuore e azionata dallo spirito umano.

Oggi la scuola di musica per numero di alunni e insegnanti così come per vari programmi per i quali i partecipanti si istruiscono è una delle più numerose scuole di musica della Croazia. La scuola frequentano 488 alunni e conta 60 insegnanti e personale. Le attività della scuola si svolgono nella parte strumentale, canto e teoria, suddivise in dipartimenti: fiati (flauto, tromba, corno, clarinetto, sassofono) e percussioni, archi (violino, violoncello, contrabbasso), canto solista e chitarra, dipartimento di fisarmonica, di pianoforte e organo, ed il dipartimento di teoria musicale.

Sin dagli inizi molte generazioni di insegnanti di musica, studenti e altre persone bisognose hanno dato il loro contributo alla continuità e nella manutenzione, l’ arricchimento e sviluppo della cultura nella città di Pola e dell’Istria.